Sab. Lug 31st, 2021

Trasporto pubblico:Raggiunto l’accordo per lo spostamento di due capolinea

Sette mesi di lavoro per riuscire a dare una risposta a questioni legate al trasporto pubblico locale rimaste nel cassetto per troppi anni.

Raggiunto l'accordo per lo spostamento di due capolinea e la realizzazione di una nuova fermata che favorirà un maggior interscambio bus-treno.

Corsico Corsico (15 dicembre 2010) – Sette mesi di lavoro. Incontri, tavoli tecnici, ma anche accese discussioni per riuscire finalmente a dare una risposta a questioni legate al trasporto pubblico locale rimaste nel cassetto per troppi anni. E così, nei giorni scorsi, finalmente la svolta. Con tre importanti novità. Il capolinea della linea 64 sarà spostato dal dazio di Lorenteggio all'Omnicomprensivo di Corsico, favorendo così la mobilità studentesca. Quello della 325, che devia verso il cimitero, verrà assestato in piazza Europa, assicurando una risposta ai cittadini del quartiere ai confini con Trezzano. E sarà istituita una nuova fermata in via Buozzi, vicino alla stazione ferroviaria per favorire l'interscambio dei mezzi pubblici gomma-rotaia.

In un periodo di ristrettezze economiche e di tagli alla finanza locale occorre mettere in campo tutte le progettualità e le "intelligenze" di cui si è capaci, per individuare soluzioni che soddisfino i cittadini, ma che non gravino sulle già esigue casse comunali. È questo il macro obiettivo della Giunta guidata da Maria Ferrucci che ha voluto mettere in campo ventisette gruppi di miglioramento dell'efficienza interna e, di conseguenza, dell'efficacia nelle risposte. Tra questi anche quello su mobilità e trasporti.
"Con l'obiettivo – spiega l'assessora ai Trasporti Rosella Blumetti – di affrontare, per la prima volta in modo organico e sistematico, il tema, creando sinergie fra i diversi uffici che se ne occupano, ciascuno con competenze specifiche, per favorire la massima circolazione delle informazioni e il coinvolgimento, in una materia complessa, intersettoriale e necessariamente sovraccomunale. Caratteristiche che rendono ancor più difficile il coordinamento e lo sviluppo di azioni future. Sia che si tratti di trasporto pubblico locale, di incentivazione della mobilità ciclo-pedonale, di interscambio nodale con la nuova stazione ferroviaria, o ipotesi di navigabilità del Naviglio".

In particolare, nel corso di un sopralluogo con i tecnici Atm svoltosi nei giorni scorsi è stata verificata la fattibilità di quanto richiesto:
spostamento del capolinea della linea 64 dall'attuale Dazio di Lorenteggio (via Gonin) a viale Italia, in prossimità dell'Omnicomprensivo. Ciò permetterà ai cittadini che al mattino vanno a Primaticcio di non dover attendere i dieci minuti di sosta o di cambiare mezzo, e agli studenti dell'Omnicompresivo di trovare l'autobus all'uscita da scuola;
– istituzione di una nuova coppia di fermate in via Copernico in prossimità della via Buozzi per favorire l'interscambio con la nuova stazione ferroviaria.
spostamento del capolinea della linea 325, che devia per il cimitero, in piazza Europa.

"Le nostre richieste – precisa l'assessora – sono state condivise dal tavolo sovraccomunale di ottimizzazione del trasporto pubblico locale a parità di km/bus, cioè senza alcun ulteriore esborso da parte del Comune di Corsico. Si sta lavorando anche sulle altre linee di trasporto che attraversano il territorio, a partire dalla trasversale 321, anche considerando la futura apertura delle fermate della MM ad Assago".

 da: Comune Corsico